Postato il by & categoria News.

Radiofrequenza: cos’è e a cosa serve?

 

La radiofrequenza è una tecnologia che viene usata a fini estetici e medici per ringiovanire la pelle di tutto il corpo: essa sfrutta l’energia termica per stimolare la produzione di collagene, elastina e acido jaluronico da parte dei fibroblasti.

Perciò questo trattamento è consigliato per chi desidera:

  • tonificare la pelle,
  • spianare le rughe,
  • combattere la cellulite,
  • combattere gli accumuli localizzati di adipe,
  • combattere il gonfiore del corpo dovuto a troppa staticità,
  • –  migliorare il circolo linfatico.

Una seduta si svolge in questo modo: la zona da trattare viene coperta di uno speciale gel per renderla scivolosa e per condurre meglio il calore; esso viene applicato sulla zona grazie a un manipolo apposito, manovrato con movimenti circolari.
La seduta è del tutto indolore, anche se, a seconda delle varie zone del corpo, la percezione del calore può essere più o meno intensa.

Come fa il manipolo a emettere calore? Esso trasmette onde radio in profondità, fino all’ipoderma. In questo modo, la temperatura della zona trattata si alza, e viene incentivata la sintesi di collagene: questa proteina è molto importante per la pelle perché serve a supportare la struttura degli organi e dei tessuti connettivi. Il calore fa sì che il microcircolo migliori, innescando l’attivazione dei fibroblasti, ovvero le cellule tipiche del tessuto connettivo.

Un altro processo che viene innescato grazie al calore convogliato dal manipolo è l’ossigenazione cellulare: il metabolismo della cellula infatti aumenta, e migliora quindi il microcircolo.

Radiofrequenza monopolare e bipolare

La radiofrequenza può essere monopolare o bipolare:

  • la radiofrequenza monopolare è maggiormente efficace ma più scomoda perché il manipolo non viene usato da solo ma insieme a una piastra di ritorno da posizionare vicino alla zona che deve essere trattata.
  • La radiofrequenza bipolare o radiofrequenza multipolare, viene erogata con un manipolo che fa avvenire il passaggio di corrente fra due poli che si trovano entrambi sul manipolo. È meno potente ma consigliabile perché più delicata. I risultati ottenibili sono gli stessi che con la radiofrequenza monopolare, anche se in più sedute. Meno diffusa è la radiofrequenza esapolare

Effetti della radiofrequenza

I processi innescati negli strati profondi della pelle dalla radiofrequenza ottengono vari effetti benefici per la pelle, contro l’invecchiamento e per una migliore tonificazione:

  • migliore ossigenazione: come abbiamo detto, l’aumento del microcircolo ha come conseguenza che la pelle riceva un maggiore quantitativo di ossigeno;
  • drenaggio: niente più inestetismi da ritenzione idrica!
  • tonificazione dei tessuti e “effetto lifting”: questi effetti sono già visibili dopo la prima seduta, anche se per confermarli a lungo termine ne servono di più. Inoltre o risultati sono più immediati su soggetti con pelle sottile che su quelli con pelle spessa, ma è anche vero che l’effetto benefico del trattamento non dura solo il giorno del trattamento ma anche in quelli a seguire.

Radiofrequenza: costi e durata sedute

Una seduta di radiofrequenza dura dai 30 ai 60 minuti. Alla fine, si può tornare tranquillamente alle attività quotidiane. Ogni seduta di radiofrequenza costa orientativamente tra i 100 e i 130 euro. Dopo la seduta, non c’è bisogno di cure particolari, se non dell’applicazione di crema idratante: la pelle che ha subito il trattamento, infatti, deve essere curata e lenita.

Quante sedute servono per ottenere risultati grazie alla radiofrequenza?

Spesso dei cambiamenti sono visibili già dopo la prima seduta. Tuttavia, il numero di sedute necessarie per apprezzare miglioramenti visibili e a lungo termine variano molto dalle problematiche che si intende affrontare e dalle esigenze di ogni paziente, che vengono definite in sede di consulenza. In genere, comunque, per avere risultati a lungo termine, sono necessarie almeno 8 sedute.

Trattamento viso e corpo con Radiofrequenza: controindicazioni

Il trattamento di radiofrequenza non possiede molte controindicazioni. Tuttavia è sempre consigliabile, prima di ricevere un trattamento, consultarsi con uno specialista a cui comunicare tutte le caratteristiche del proprio corpo.

Inoltre per alcune categorie di persone è nettamente sconsigliata. Quali sono?

  • Persone che presentano infezioni della cute in fase attiva;
  • Donne che allattano o incinte;
  • individui affetti da malattie cardiache;
  • individui affetti da malattie croniche della pelle;
  • individui affetti da malattie autoimmuni.

Radiofrequenza Padova e Venezia: dove farla

Se vuoi liberarti di cellulite, pelle del viso poco tonica, gonfiori, inestetismi da ritenzione idrica e adipe localizzato, e abiti in provincia di Padova e Venezia, affidati allo specialista: rivolgiti a Beauty Studium!
La clinica di chirurgia estetica Beauty Studium è a Dolo e Rubano. Visita la pagina dedicata, contattaci  per un primo consulto gratuito e vieni a scoprire il nostro trattamento di radiofrequenza!

 

 

 

Immagine tratta da: http://weyergans.md/ro/portfolio-view/rf-lifting

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)